Home
Home --> Rubriche --> Spazio Editoriale Aperto --> I quattro cocomeri

di Nicola Glielmi, argomento: Società e costume

stampa

Sul carretto che li portava al mercato generale ignari che la loro polpa rossa sarebbe finita in stomaci ulcerosi, cancerosi, iperacidi, ipoacidi, e in quelli di ubriaconi, tossicodipendenti, galantuomini, delinquenti, madame e prostitute; ignari che i loro semi neri e le verdi scorze sarebbero finiti negli stomaci dei porci, si trovarono quattro cocomeri, uno più piccolo rotondo di circa 10 chilogrammi di peso e tre più grandi con un peso di 30 chilogrammi, uno di forma cubica, uno di forma cilindrica e uno di forma piramidale.

Il cocomero di forma cubica disse: “Il mio Dio è più grande e più perfetto del vostro. Infatti, mentre crescevo, mi ha rinchiuso in una gabbia cubica ed io sono cresciuto secondo la sua volontà e la forma che mi ha impresso”.

Disse il cocomero cilindrico: “No! il mio Dio è più grande perché mi ha dato una forma cilindrica”.

Il cocomero che aveva la forma della piramide disse: “No! Il mio Dio è più grande perché mi ha impresso la forma piramidale”.

Rispose il cocomero con la forma del cubo: “La mia forma e il mio Dio sono più grandi perché senza la mia forma che ha dato origine ai mattoni. non si sarebbero potuto costruire palazzi pub-blici, abitazioni per gli uomini, chiese, sinagoghe e moschee".

Rispose il cocomero cilindrico: “Ma senza la mia forma cilindrica che ha dato origine ai tubi gli uomini non avrebbero potuto costruire gli acquedotti e sarebbero morti di sete”.

Disse il cocomero che aveva la forma di piramide: “Senza la mia forma gli uomini starebbero appiattiti tutti sullo stesso piano, senza merito e senza lode e non si sarebbe potuto costituire una società funzionante e sana: ergo io ho la forma perfetta e per la legge della piramide voi dovete essere a me sottoposti”.

Intervenne il cocomero più piccolo, perfettamente sferico come il pallone di football e disse: “Ma voi siete artificiali. La mia forma è la più perfetta, perché la Natura mi ha fatto sferico come l’atomo, come la terra, la luna e il sole. Se poi considerate che i vostri corpi, anche se con forme diverse, sono tutti costituiti da atomi sferici, dovrete convenire che il mio Dio è più perfetto dei vostri Dei che vi hanno dato forme artificiali”.

Ma i quattro cocomeri non raggiunsero nessun accordo perché ciascuno vedeva il mondo secondo la forma ricevuta: il cocomero cubico vedeva soltanto cubi, il cilindrico soltanto cilindri e il piramidale soltanto piramidi. Ciascuno parlava secondo la forma che aveva ricevuto, litigarono grandemente finché per le mazzate che si dettero il carro si rovesciò e finirono tutti e quattro in fondo a un burrone, dove continuano ancora a litigare.

Così le corazze muscolari e caratteriali dei credenti nelle diverse religioni.


 
MOTORE DI RICERCA

AREA UTENTI
Di cosa soffriamo
Orientamenti
Scegliere lo psicoterapeuta
Diritti e doveri
Indirizzi utili
 

RUBRICHE
Chiedi all'esperto
Approfondimenti
Studi e ricerche
Spazio editoriale aperto
Cronaca ragionata
Interviste
Psicologia e arte
News
Recensioni
Dall'Europa e dal mondo
 

SCIENZE UMANE

SALUTE

VARIE

REGISTRO

LINK

FORUM

MOTORI DI RICERCA

Credit | Note legali | La tua privacy | Contattaci Copyright © 2003-2018 Psicoterapia.it - Tutti i diritti riservati