Home
Home --> Rubriche --> Spazio Editoriale Aperto --> Progetto rete nuove dipendenze patologiche

di Rosa Mininno, argomento: Psicologia delle Dipendenze

stampa

Il concetto di dipendenza è complesso ed implica non solo aspetti neurobiologici, ma anche comportamentali, psichici, sociali, culturali. Il dibattito scientifico relativo alle Nuove Dipendenze è aperto e vivace e nuove ricerche in Italia e in ambito internazionale ne mostrano tutta la problematicità. Nelle nuove dipendenze patologiche non si tratta di uso e abuso di sostanze, come nelle tossicomanie o nelle tossicolfilie, ma di comportamenti e relazioni disfunzionali e problematici riferiti a oggetti, attività, stili di vita, gestione del tempo, consumi, autopercezione, stili di attaccamento, vulnerabilità, difficoltà relazionali, rapporto con la realtà e con il mondo esterno.

Le nuove dipendenze, non ancora assurte al riconoscimento ufficiale del mondo accademico scientifico, si sono poste negli ultimi anni all'attenzione dei clinici con sempre maggiore frequenza imponendo riflessioni e interventi terapeutici in merito all'uso problematico di Internet per alcune categorie a rischio come i giovani o come i soggetti con difficoltà relazionali o disturbi depressivi, ad esempio. Altre dipendenze come il gioco d'azzardo patologico, contemplato nel Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali DSM IV, lo shopping compulsivo, le dipendenze da sesso e la ricerca di materiale pornografico, le dipendenze affettive sono molto diffuse e richiedono interventi terapeutici specifici, individuali o di gruppo.

Le vittime delle nuove dipendenze patologiche sono giovani, adulti, anziani, donne, uomini. La trasversalità sociale, culturale, generazionale delle nuove dipendenze e la loro pervasività nella vita di uomini e donne, anche di diversa estrazione sociale, testimoniano non solo la loro veloce diffusione nell'ultimo decennio, ma anche e soprattutto la loro potenza e pericolosità, specie nei confronti dei bambini e dei giovani, per la loro intrinseca vulnerabilità più esposti a rischi di diversa natura.

Lo sviluppo esponenziale delle nuove tecnologie, sempre più diffuse, ha notevolmente contribuito a trasformare non solo la comunicazione all'interno della società, ma ha anche determinato una modificazione degli stili di vita e dei comportamenti individuali influenzando le scelte soggettive e della collettività. La memetica argomenta e spiega molto efficacemente il potere mediatico sul singolo e sui gruppi.

Il progetto rete nuove dipendenze implica la costruzione di una rete di Professionisti qualificati operanti su tutto il territorio nazionale. I Professionisti interessati sono Psicologi, Psicoterapeuti, Medici di base, Psichiatri e Neuropsichiatri Infantili, Neurologi, Educatori, Insegnanti, Sociologi, Assistenti Sociali, Counselors, Helpers dei gruppi di auto-aiuto e altre figure professionali interessate.

La Rete avrà visibilità sul web attraverso un sito appositamente costruito e i Professionisti aderenti saranno segnalati sul sito per regioni di appartenenza. La “Rete Nuove Dipendenze” ha una struttura a stella. Ciascuna delle 5 punte rappresenta un settore operativo specifico:

I Settore: Psicoterapia e terapia medico-farmacologica
II Settore: Prevenzoine, psicoeducazione ed educazione alla salute
III Settore: Formazione degli operatori e degli helpers
IV Settore: Counseling e gruppi di auto-aiuto
V Settore: Ricerca, studi e progettazione di programmi di intervento

Ciascuno dei diversi settori opera a diversi livelli e con modalità specifiche sui temi relativi alle Nuove Dipendenze, intendendo con nuove dipendenze.

A) LE DIPENDENZE DA INTERNET, INTERNET ADDICTION DISORDER
- Cybersex Addiction
- Cyber Relational Addiction
- Information Overload
- Computer Addiction ( MUD's, giochi di ruolo, virtuali, chat, e.mail, forum,blog)
B) LA DIPENDENZA DA CELLULARE
C) LA DIPENDENZA DA SESSO
D) LA DIPENDENZA DA LAVORO
E) LO SHOPPING COMPULSIVO
F) LA DIPENDENZA AFFETTIVA
G) IL GIOCO D' AZZARDO PATOLOGICO


Particolare attenzione, ai fini della Prevenzione, della Psicoeducazione e dell'Educazione alla Salute, sarà diretta al Problematic Internet Use.

Destinatari dei diversi settori di intervento saranno soggetti richiedenti con patologie relative alle Nuove Dipendenze:

  • Genitori e Famiglie interessati, Associazioni di Genitori
  • Operatori socio-sanitari e tutte le figure professionali interessate
  • Associazioni Professionali
  • Associazioni di Auto-Aiuto
  • Insegnanti ed Educatori
  • Associazioni e cooperative
  • Istituzioni Pubbliche e Private, Scuole e Università, Stazioni radio-televisive, Testate Giornalistiche, Produttori di Videogiochi
  • La Comunità
All'interno della RETE NUOVE DIPENDENZE sarà costituito un OSSERVATORIO sulle Nuove Dipendenze . L'Osservatorio, data la centralità della sua funzione, avrà compiti di raccordo, di promozione di iniziative e progetti, valutazione e supervisione dei diversi settori della RETE e avrà il compito di tenere i rapporti con la Comunità Scientifica e con i Cittadini. L'Osservatorio provvederà annualmente a monitorare e raccogliere dati, attraverso iniziative progettuali di ricerca specifiche, per la pubblicazione di un rapporto annuale sulle nuove Dipendenze in Italia.

Obiettivi principali del progetto “Rete nuove dipendenze” sono:
  • Costruire una Rete qualificata di Esperti sulle Nuove Dipendenze;
  • Intervenire attraverso Attività di Cura Psicoterapeutica e Medico- Farmacologia in favore di soggetti con patologie relative alle Nuove Dipendenze;
  • Promuovere la Formazione, anche ECM, per Professionisti socio-sanitari, Operatori scolastici, Helpers dei Gruppi di Auto-Aiuto;
  • Promuovere la costituzione di gruppi di autoaiuto;
  • Promuovere Attività di Prevenzione, Psicoeducazione e di Educazione alla Salute;
  • Promuovere Attività di Ricerca sulle Nuove Dipendenze.
Chiunque fosse interessato al progetto può contattare il suo coordinatore, Rolando Ciofi, all'indirizzo eMail ciofi@mopi.it (n.d.r.)


 
MOTORE DI RICERCA

AREA UTENTI
Di cosa soffriamo
Orientamenti
Scegliere lo psicoterapeuta
Diritti e doveri
Indirizzi utili
 

RUBRICHE
Chiedi all'esperto
Approfondimenti
Studi e ricerche
Spazio editoriale aperto
Cronaca ragionata
Interviste
Psicologia e arte
News
Recensioni
Dall'Europa e dal mondo
 

SCIENZE UMANE

SALUTE

VARIE

REGISTRO

LINK

FORUM

MOTORI DI RICERCA

Credit | Note legali | La tua privacy | Contattaci Copyright © 2003-2019 Psicoterapia.it - Tutti i diritti riservati